Turismo e Dintorni

Costruita dal Cardinale Ippolito d’Este, governatore di Tivoli,che si avvalse dell’opera del geniale architetto ed esperto dell’antichità Pirro Ligorio, costituisce il più bel “giardino all’italiana” che abbia l’Europa. Questo spiega perché l’ UNESCO l’abbia inserita nel 2001 nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Il complesso, ampio circa 4 ettari, comprende il palazzo di residenza ed il sottostante giardino abbellito da centinaia di fontane e giochi d’acqua che si ammirano lungo viali e vialetti fiancheggiati da alberi e siepi, che seguono un ordinato disegno.

Sottoposta, negli ultimi anni, a molti interventi di restauro e di rivalutazione, è stata anche illuminata adeguatamente per offrire, durante l’estate, visite notturne e spettacoli di vario genere

Anche questa villa, per le sue peculiarità, è stata inserita dall’UNESCO nel 1999 fra i beni del patrimonio dell’umanità.
Fu costruita da Adriano, imperatore dal 117 al 138 d.c, su un rialzo tufaceo ai piedi di Tivoli. Il termine villa appare improprio date le sue straordinarie estensioni (circa 120 ettari).

Fra i resti architettonici più affascinanti ricordiamo quelli noti come il Canopo, il Teatro Marittimo,le Grandi e piccole Terme ed il Pecile.

Recentemente illuminata, con un progetto della A.C.E.A, in estate, oltre ad offrire visite notturne, diviene teatro di spettacoli di prosa, danza e musica di livello internazionale.

Ristrutturata e rivalutata dall’Amministrazione comunale, che, favorevole il Governo centrale, ne ha affidato il restauro e la cura al Fondo per l’Ambiente Italiano(F.A.I.) riportandola all’originaria dignità, è uno dei più caratteristici giardini d’Europa.

Il fascino del parco Archeologico-naturale, è dato dalla presenza di rare piante di lontana origine balcanica, qui sopravvissute grazie ad una favorevole nicchia protettiva di natura calcarea, in cui gioca un ruolo importante l’acqua delle cascate, createsi a seguito della deviazione del corso del fiume Aniene.

Servizi su richiesta: biglietti e prenotazioni per i musei tiburtini e romani, teatri, cinema, trasporti, noleggio auto privata, massaggi, baby sitting etc…